Nobel immortali

Quel che non dimenticherò

Compilata la classifica delle migliori letture del 2018, anche per allontanare la mestizia causata dalla scomparsa di molti grandi scrittori (Amos Oz non è che l’ultimo nome in ordine di tempo) mi consolo, sperando di dare un po’ di sollievo anche a voi, o almeno qualche buon consiglio, compilando un altro elenco, quello dei romanzi di autori premi Nobel che a mio avviso dovremmo tutti leggere. Accanto al titolo, come sempre, la mia recensione. Buona lettura, e sinceri auguri di buon anno.

  1. John Maxwell Coetzee, Aspettando i barbari Einaudi (la recensione la trovate qui
  2. Mo Yan, Grande seno, fianchi larghi Einaudi (la recensione la trovate qui)
  3. Alice Munro, In fuga Einaudi (la recensione la trovate qui)
  4. Isaac B. Singer, La famiglia Moskat Tea (la recensione la trovate qui)
  5. John Steinbeck, Furore Bompiani (la recensione la trovate qui)
  6. Elias Canetti, Auto da fè Garzanti (la recensione la trovate qui)
  7. Grazia Deledda, Canne al vento Bompiani (la recensione la trovate qui)
  8. José Saramago, Cecità Einaudi (la recensione la trovate qui)
  9. Nagib Mahfuz, Vicolo del mortaio Feltrinelli (la recensione la trovate qui)
  10. Saul Bellow, Il dono di Humboldt Mondadori (la recensione la trovate qui)
  11. Gabriel Garcia Marquez, Cent’anni di solitudine Mondadori (la recensione la trovate qui)
  12. Heinrich Böll, Opinioni di un clown Mondadori (la recensione la trovate qui)
  13. Ivo Andric, Il ponte sulla Drina Mondadori (la recensione la trovate qui)
  14. Gao Xingjian, La montagna dell’anima Rizzoli (la recensione la trovate qui)
  15. Günter Grass, Il tamburo di latta Feltrinelli (la recensione la trovate qui)
  16. Albert Camus, La peste Bompiani (la recensione la trovate qui)
  17. Orhan Pamuk, Il mio nome è Rosso Einaudi (la recensione la trovate qui)
  18. Thomas Mann, Doctor Faustus Mondadori (la recensione la trovate qui)
  19. Kenzaburo Oe, Il salto mortale Garzanti (la recensione la trovate qui)
  20. Mario Vargas Llosa, La città e i cani Einaudi (la recensione la trovate qui)

Pubblicato da

ilconsigliereletterario

Non c'è molto da dire, in realtà, se non che sopra ogni altra cosa amo leggere e scrivere. Ben più di quel che potrei dire di me lo dicono (peraltro decisamente meglio) i libri che ho letto, e di cui parlo nel blog. E qualche altra cosa la aggiungono i libri che ho scritto. Il mio primo romanzo, Quella solitudine immensa d’amarti solo io (Priamo/Meligrana 2013) è andato di recente in ristampa; il secondo, La logica del mammifero (storia di una madre) (Prospero Editore), è uscito il 2 dicembre 2016. Il terzo romanzo, intitolato Ripaferdine (storie di cortile), è uscito a ottobre 2017 per i tipi di Giraldi Editore. Il quarto è stato pubblicato, ancora con Prospero Editore, il 14 marzo 2019; si intitola Trenta denari (una storia d'amore). E oltre a questi lavori ci sono i racconti: William Shakespeare, il texano, pubblicato nella collana Coup de foudre di Aulino Editore, e il volume antologico On the Radio (Morellini Editore), cui partecipo con una storia intitolata La radio all’improvviso. Nel caso da queste parti passasse qualche addetto ai lavori in cerca di buone storie da pubblicare, o meglio ancora di un appassionato cultore di libri con il quale lavorare, lo invito a farsi avanti; mi sento di assicurargli che non se ne pentirà.

2 pensieri su “Nobel immortali”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.