La Repubblica (estiva) delle lettere

Agosto tra le pagine

Qualche titolo (pochi) che spero possa servirvi per scegliere le letture estive. Le ragioni della selezione stanno nelle recensioni, cui, libro per libro, vi rimando. Grazie a tutti e buona lettura!

  1. Cormac McCarthy, Suttree Einaudi (la recensione la trovate qui
  2. Angela Carter, Il vuoto attorno Corbaccio (la recensione la trovate qui)
  3. E.L. Doctorow, Homer & Langley Mondadori (la recensione la trovate qui)
  4. Vintila Horia, La settima lettera BUR (la recensione la trovate qui)
  5. Amélie Nothomb, Igiene dell’assassino Guanda (la recensione la trovate qui)
  6. Alexander Lernet-Holenia, Marte in Ariete Adelphi (la recensione la trovate qui)
  7. Alicia Giménez-Bartlett, Dove nessuno ti troverà Sellerio (la recensione la trovate qui)
  8. Anne-Marie Garat, I figli delle tenebre Il Saggiatore (la recensione la trovate qui)
  9. Edward Albee, Chi ha paura di Virginia Woolf? Einaudi (la recensione la trovate qui)
  10. Cami, Le avventure di Lufock Holmes Sellerio (la recensione la trovate qui)

Pubblicato da

ilconsigliereletterario

Non c'è molto da dire, in realtà, se non che sopra ogni altra cosa amo leggere e scrivere. Ben più di quel che potrei dire di me lo dicono (peraltro decisamente meglio) i libri che ho letto, e di cui parlo nel blog. E qualche altra cosa la aggiungono i libri che ho scritto. Il mio primo romanzo, Quella solitudine immensa d’amarti solo io (Priamo/Meligrana 2013) è andato di recente in ristampa; il secondo, La logica del mammifero (storia di una madre) (Prospero Editore), è uscito il 2 dicembre 2016. Il terzo romanzo, intitolato Ripaferdine (storie di cortile), è uscito a ottobre 2017 per i tipi di Giraldi Editore. Il quarto è stato pubblicato, ancora con Prospero Editore, il 14 marzo 2019; si intitola Trenta denari (una storia d'amore). E oltre a questi lavori ci sono i racconti: William Shakespeare, il texano, pubblicato nella collana Coup de foudre di Aulino Editore, e il volume antologico On the Radio (Morellini Editore), cui partecipo con una storia intitolata La radio all’improvviso. Nel caso da queste parti passasse qualche addetto ai lavori in cerca di buone storie da pubblicare, o meglio ancora di un appassionato cultore di libri con il quale lavorare, lo invito a farsi avanti; mi sento di assicurargli che non se ne pentirà.

3 pensieri su “La Repubblica (estiva) delle lettere”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.